IL CONTROLLO DELLE PORTATE E IL SISTEMA DI TELECONTROLLO E TELECOMANDO DEI NODI IDRAULICI

Il Consorzio LEB è dotato di apparecchiature elettroniche per la misura delle portate defluenti attraverso quei nodi idraulici che rivestono maggiore importanza per la gestione irrigua.

Tali nodi sono essenzialmente: l’opera di presa dal Fiume Adige situata in località Belfiore d’Adige; l’opera di derivazione nel Fiume Fratta – Gorzone in località Cologna Veneta; l’opera di scarico nel Fiume Guà – Frassine in località Cologna Veneta; l’opera di presa dal Fiume Guà – Frassine ancora in località Cologna Veneta; l’opera di derivazione nel canale Bisatto in località Barbarano Vicentino; l’opera di scarico nel Fiume Bacchiglione in località Montegaldella.

Il sistema di telecontrollo e telecomando dei nodi idraulici è costituito da un apparato di teletrasmissione/telecontrollo per la trasmissione di segnali e le ricezioni di comandi per/da posto di comando remoto e da un  software per la gestione della derivazione. Le operazioni di teletrasmissione da/per il centro operativo di Cologna Veneta avvengono mediante linea di trasmissione privata.

I predetti sistemi hanno apportato un significativo  miglioramento nella gestione irrigua consortile, un più razionale utilizzo della risorsa idrica e del personale operaio e, soprattutto, la possibilità di eseguire le manovre di regolazione in completa sicurezza

Torna su