Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner o continuando la navigazione sulle pagine di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Storia

Il ruolo della bonifica in Italia ha origini antiche.

Basti pensare che le prime opere idrauliche furono realizzate all’epoca dell'Impero Romano. Un territorio costruito con le mani dell'uomo, attraverso il risanamento di zone salmastre che occupavano quelle che oggi vengono individuate nella Pianura Padana, nella Versilia, nel Tavoliere delle Puglie, nella Pianura Grossetana, nel Metapontino, nel Garigliano, nel Volturno, nel Sele, nella Piana di Catania ed altre. Ai primi interventi di bonifica e risanamento si affiancarono, poco dopo il Mille, gli interventi di irrigazione. Nascono le prime opere di canalizzazione e di raccolta delle acque e, contemporaneamente, si costituiscono le prime aggregazioni di proprietari, successivamente denominate “comunioni di utenze", “università", “confraternite", sino all'attuale denominazione di "Consorzi".

Leggi Tutto

Il Consorzio di Bonifica di II grado Lessinio Euganeo Berico (LEB) è stato costituito con D.P.R. in data 9 dicembre 1958, successivamente integrato con D.P.R. in data 19 novembre 1961 e D.P.R. in data 13 agosto 1969. 

All'origine il LEB riuniva i Consorzi di Bonifica Zerpano Alpone-Ronego e Vampadore, con lo scopo precipuo di irrigare, con le acque del fiume Adige, i rispettivi comprensori. Al LEB aderirono successivamente i Consorzi Monforesto, Bacchiglione Fossa Paltana, Sesta Presa e Patriarcati di Padova ed i Consorzi Riuniti di Este, cui facevano capo i Consorzi elementari Gorzon Inferiore, Lozzo, Cavariega, Brancaglia Superiore, Gorzon Medio e Retratto. Si aggiunsero inoltre in un secondo momento i Consorzi Liona Frassenella ed Ottoville di Vicenza.

Leggi Tutto
Torna su